Cucina tipica a Chiaramonte Gulfi

La genuinità delle materie prime


  • ​Sapori indimenticabili dal 1896

    La cucina tipica a Chiaramonte gulfi offerta dal Ristorante Majore è caratterizzata dal gusto autentico della tradizione. Il locale si è distinto negli anni per aver mantenuto vive le tecniche di preparazione dei piatti più antichi, in particolare porta avanti la tradizione culinaria delle pietanze a base di carne di maiale. Il ristorante rappresenta un’assoluta eccellenza sul territorio, perché ricerca costantemente la genuinità e la qualità dei prodotti offerti. I gestori del locale si premurano di verificare direttamente presso i fornitori la bontà delle materie prime, rivolgendosi soltanto a un ristretto numero di allevatori di comprovata fiducia.

  • ​I piatti tipici

    I piatti più tradizionali della cucina tipica a Chiaramonte Gulfi, hanno contribuito a rendere la cucina del Ristorante Majore unica al mondo e non finiscono di stupire e deliziare ogni avventore.

    • Risotto alla Majore: la specialità della casa, il primo piatto classico. Preparato con ragù di maiale e formaggio ragusano di diverse stagionature.
    • Cavati alla Norma: pasta fresca condita con i prodotti tipici dell’agricoltura iblea, ovvero il pomodoro e la melanzana, con l’aggiunta di un’ottima ricotta salata.
    • Ravioli al sugo di maiale: piatto tradizionale della cucina Iblea. I ravioli di ricotta vengono esaltati con lo stufato di maiale.
    • Gelatina di maiale: uno dei piatti che hanno fatto la storia di Majore, ottenendo sempre un grande successo. A differenza di produzioni simili, la gelatina della casa si prepara solo con tagli nobili del suino.
    • Costata ripiena: il cavallo di battaglia del ristorante. Piatto nato dalla creatività del fondatore. Imitato più volte, ma a detta di molti, la vera costata ripiena rimane sempre quella di Majore.
    • Falsomagro alla Siciliana: classico polpettone alla siciliana preparato con carne suina farcita con salame nostrano, Ragusano DOP, uova e carote.
    • Prosciutto crudo: prodotto in piccole quantità; destinato al consumo del ristorante, si caratterizza per la dolcezza e la morbidezza che ne fanno una pietanza di prestigio.
    • Salame nostrano: il tipico salame di produzione della casa. Viene prodotto tra settembre e aprile, con le parti migliori dei suini locali e aromatizzato solo con pepe nero in grani. Tra i salumi è sicuramente uno dei più gustosi.
    • Capicollo: salume prodotto con la parte terminale della costata, dopo la salagione e un breve passaggio nel Cerasuolo, viene aromatizzato con pepe nero macinato. In seguito, viene lasciato stagionare per circa due mesi e una volta pronto presenta un gusto molto dolce e gradevole.